• 10 maggio 2018

W la mamma!

W la mamma!

560 315 Karis Foundation Rimini

Giornata importante oggi nelle scuole dell’infanzia Karis di Rimini e Riccione: si festeggia la mamma!

Tutti i piccoli alunni Karis si sono preparati, in queste settimane, per accogliere tutte le mamme e ringraziarle per il loro grande amore, per il loro impegno e la loro grande dedizione per l’educazione dei propri figli.

Giochi, canzoni e buonissime merende sono stati il filo conduttore di una mattinata che, sicuramente, verrà ricordata con grande affetto.

A Riccione i festeggiamenti negli asili Karis hanno coinciso con il periodico appuntamento con “Amico Sport”, il laboratorio di psicomotricità realizzato in collaborazione con il comune di Riccione e l’ISEE: un motivo in più per festeggiare, facendo sport all’aria aperta.

Ecco, infine, il racconto di una delle maestre che, colpita dalla mattinata trascorsa con le mamme, ha voluto mettere per iscritto l’esperienza fatta:

Dopo settimane di attesa e di tanto lavorio nelle aule e nell’angolino, ecco, finalmente, è giunto il giorno in cui abbiamo festeggiato le mamme. “Dormirà questa notte, il mio bambino?” si chiedevano alcune di loro. “La mia non la tengo più!”

In molti hanno tenuto il segreto dei canti e del regalino preparato. Altri hanno recitato la poesia a casa, ma solo alla nonna… per fare le prove! Che spettacolo sono i nostri bambini per come vivono, per come partecipano con il cuore ad ogni proposta! Dobbiamo davvero imparare da loro che sono così semplici e puri di cuore.

E di questo ce ne siamo accorte tutte, sia noi insegnanti che le mamme: non abbiamo potuto non commuoverci davanti a loro. Ce l’hanno messa proprio tutta a cantare le canzoni preparate, a recitare la poesia. Alcuni non ce l’hanno fatta a stare seduti senza andare ad abbracciare la mamma almeno una volta fra una canzone e un’altra e poi…che soddisfazione consegnare il regalo, frutto del loro lavoro. La Luna ha preparato con le maestre del cucito un segnalibro: un cuore imbottito con una lunga coda da inserire nel libro. Il Sole ha modellato e decorato un portavaso di creta con dentro un vasetto dove, a scelta, i bambini avevano piantato i semi di prezzemolo o basilico o fragoline di bosco.

Quando alla fine della consegna dei regali, ci siamo trasferiti nel salone per il pranzo, le mamme sono rimaste sorprese dall’apparecchiatura così curata e colorata  dei tavoli. Quest’anno le maestre hanno fatto anche il tableau con i nomi delle mamme per favorire il consolidarsi di rapporti e amicizie.  Le lasagne della Sabrina erano ottime e anche a lei sono stati riservati applausi e complimenti.  A fine pranzo, le mamme erano veramente grate per questo momento di festa così speciale! Un ringraziamento speciale va alle mamme che ci hanno aiutato ad allestire i tavoli e il salone parrocchiale che, molto gentilmente, D.Antonio ha messo a disposizione, visto le condizioni meteorologiche così incerte”.

 

INTERVISTE DOPO LA FESTA DELLA MAMMA

Il giorno dopo la festa, una maestra ha voluto raccogliere dai piccoli alunni Karis la loro esperienza rispetto a quanto successo il giorno prima. Il risultato è talmente commovente che non possiamo tenerlo solo per noi!

 

Maestra: Raccontatemi cosa vi è piaciuto di più della festa della mamma!

E. : mi è piaciuto tutto, soprattutto recitare la filastrocca (la poesia  “Filastrocca della mamma” di Franca Rava)… ma poi tutto di tutto! Alla mamma gli sono piaciuti tanto i regalini.

C. : anche a me è piaciuto tutto!

C. : a me è piaciuto quando ho dato alla mamma il regalo, quando abbiamo cantato e detto la filastrocca.

C. : a me è piaciuto quando abbiamo mangiato, che avevamo il tavolo con la barchetta e sono stata a mangiare vicino ad A. . La mamma mi ha regalato il suo cuoricino. (il portatovagliolo). Alla mamma è piaciuto tanto il regalino!

E. : alla mamma è piaciuto tanto il regalo che le ho dato ieri sera. Mi è piaciuto cantare, ballare e recitare la poesia.

C. : a me è piaciuto dare i regali alla mamma e anche mangiare a scuola con la mamma il gelato. Fare le canzoni e la filastrocca per la mamma e anche fare festa alla mamma perché è con il cuore e perché Gesù ci ha fatto nascere e ci ha dato una mamma molto bella e ci vuole tanto bene con tantissimo cuore! Gesù ci vuole tanto bene perché Lui è risorto! E la mia mamma sa cucire e fa dei vestiti per noi tanto belli. Mi piace crescere con la mamma!

E. : mi è piaciuto molto che sono venute tutte le mamme alla festa e abbiamo mangiato insieme. Alla mamma è piaciuto un sacco il regalo.

S. : mi è piaciuto quando cantavamo. Alla mamma è piaciuto il regalo! Io ho mangiato due piatti di lasagne!

N. : mi è piaciuto che la mamma mi ha ringraziato e mi ha dato un bacino quando le ho dato il regalo. Poi quando abbiamo mangiato insieme…anche il gelato! A tavola ho giocato con la S. .

D. : mi è piaciuto mangiare con la mia mamma! Il vasetto è piaciuto alla mamma.

G. : Mi è piaciuto cantare e i regali che ho dato alla mamma, anche mangiare con lei!

A. : mi è piaciuto che c’era la mamma, perché abbiamo cantato. Poi quando abbiamo dato il regalo alla mamma che le è piaciuto molto e quando abbiamo mangiato insieme nel tavolo con la barchetta, vicino alla maestra Orla. Io ero vicino a S. e ad A. .

L. : (la maestra gli ha fatto tante domande, ricevendo come risposta sempre un SI accennato solo con la testa. Ma quando le domande si sono spostate su un’altra bambina che raccontava di aver mangiato vicino alla sua mamma, anche L. ha detto: “anch’io vicino a mia mamma!”).

A. : la mia mamma si è commossa quando abbiamo cantato e quando le ho dato il regalo. Poi abbiamo mangiato le lasagne ed ero nel tavolo della barchetta.