• 5 Aprile 2018

MIGRANTI. LA SFIDA DI UN INCONTRO

MIGRANTI. LA SFIDA DI UN INCONTRO

MIGRANTI. LA SFIDA DI UN INCONTRO 560 315 Karis Foundation Rimini

Il regista Adil Azzab in dialogo con gli studenti della Karis

Storia, geografia, italiano… tante materie che ci occupano ogni giorno, ma soprattutto strumenti per conoscere la realtà, guardarla senza paura imparando da altri, uomini come noi. Come parte del programma di geografia, nelle classi terze medie della Karis, affrontiamo la tematica delle migrazioni e in storia studiamo il periodo in cui noi, proprio noi Italiani, all’inizio del Novecento, siamo stati migranti. Storie vicine a noi: Don Stefano, ad esempio, ci racconta spesso di suo babbo, del suo ritorno dall’America… Storie vicine a noi: tanti migranti a Rimini…

Abbiamo affrontato questo argomento con gli studenti delle scuole medie Karis, con uno sguardo curioso e appassionato al destino di milioni di persone che, come noi, cercano di realizzare il sogno della felicità. Abbiamo provato ad immedesimarci nella loro umanità: chi sono i migranti? Perché lasciano la loro terra? Che cosa cercano?

Ne è nato un lavoro appassionante: innanzitutto, con i ragazzi delle terze medie Karis, abbiamo studiato il fenomeno delle migrazioni sui  libri di storia e geografia, integrati con i contenuti della mostra del Meeting per l’amicizia tra i popoli Nuove generazioni. I volti giovani dell’Italia multietnica. I ragazzi di terza media della Karis, nella sede della ex colonia Comasca, hanno così presentato la mostra agli studenti delle classi seconda e prima, provocando l’attenzione e l’interesse di tutti.

A seguire, martedì 20 marzo, si è tenuto l’incontro con il regista Adil Azzab, originario di Casablanca ma in Italia dall’età di 13 anni. Adil ha proiettato alcune scene del film autografo Il mio nome è Adil, nel quale il regista racconta la sua storia di migrante:  un momento molto partecipato, con un fuoco di domande da parte di tutti gli alunni Karis presenti, così coinvolti da desiderare apertamente di vedere tutto il film.

Allora ci siamo chiesti: E noi? Come possiamo contribuire, sostenere i migranti? Liberamente, senza nessuna costrizione o nessuno schema, stiamo così organizzando una cena di beneficenza a sostegno dei Progetti di Fondazione AVSI in Italia e nel mondo, cena che, grazie al contributo gratuito di tanti fra studenti e amici, si svolgerà sabato 14 aprile prossimo. Stiamo infine preparando, sempre con le  classi terze medie Karis, un articolo che sarà pubblicato a maggio sul Resto del Carlino, all’interno del concorso Cronisti di classe, che abbiamo deciso di dedicare all’esperienza in corso sulla tematica migranti.

A conclusione di questo nostro percorso possiamo ripetere con Dostoevskij:  “Io mi sento responsabile appena un uomo posa il suo sguardo su di me.”  Ragazzi delle medie -tanti! – responsabili di un bene e di una bellezza.

Elisabetta Parma e Anna Maria Chiarabini
Docenti di Lettere, Storia e Geografia – Scuola Media W.Spallanzani
    Il sito usa cookies, soprattutto servizi di terze parti. Definisci le tue preferenze e accetta o meno l'uso dei cookie per la navigazione corretta del sito.